Esquisito

La Settimana della cucina italiana approda alla Castagnevizza

A conclusione della VIII Settimana della cucina italiana nel mondo, l’Ambasciata d’Italia a Lubiana, in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Capodistria, ha organizzato un appuntamento che si è tenuto mercoledì 29 novembre a Nova Gorica, nel Convento Francescano di Kostanjevica (Castagnevizza), dal titolo “Assaggiare con la mente”. Il programma, diviso in tre diversi momenti, prevedeva la visita della chiesa dell’Annunciazione di Maria, passando per la Cripta dei Borbone, dove è sepolto l’ultimo re di Francia Carlo X, e per finire la biblioteca di Satanislav Skrabec, un’eccezionale raccolta di volumi antichi. Il secondo momento è stato dedicato alla percezione sensoriale del vino, un interessante dialogo tenuto da Paolo Bernardis, psicologo e docente dell’Università degli studi di Trieste, accompagnato da Walter Filiputti, presidente del consorzio “Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori”, nonché docente dell’Università di Udine, che ha introdotto abbinamenti inusuali del vino. Moderatrice della serata è stata Elena Roppa, presidente delle Donne del Vino, anch’essa docente IAL FVG per il settore vitivinicolo ed agroalimentare. Al termine della serata, nella suggestiva cantina seicentesca del Convento, è stato possibile degustare le tipiche eccellenze italiane preparate da rinomati chef triestini, grazie ad una ventina di aziende che da tutta Italia han portato i loro tipici prodotti “made in Italy”. Erano presenti: Korsic Wines, Casa delle Rose, Borgo Veritas, Camillucci, Cape, Azienda agricola Zobec, Caffè Excelsior, Conte d’Attimis-Maniago, Frescobaldi, Jermann, Fantinel, Antinori, Piccini, Caffo ed Eppinger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *