Esquisito

Coldiretti Fvg: Martin Figelj, viticoltore di Oslavia (Gorizia) nuovo presidente regionale

Martin Figelj è il nuovo presidente della Coldiretti del Friuli Venezia Giulia. Lo ha eletto l’assemblea regionale riunita nella Sala Valduga della Camera di Commercio Pordenone-Udine, una delle ultime tappe della stagione dei rinnovi consiliari della Federazione.
Classe 1982, Figelj è contitolare dell’azienda di famiglia Fiegl Vini di Oslavia (Gorizia). Già vicepresidente della Coldiretti Gorizia, è stato recentemente eletto presidente provinciale. È anche presidente dei viticoltori di Oslavia. «Ringrazio della fiducia nella consapevolezza dell’importanza di rappresentare Coldiretti e i suoi valori – le prime parole del neo presidente regionale –. Mi attende un impegno rilevante, ma lo affronto con la serenità di chi sa di avere al suo fianco persone di assoluta capacità e abituate al lavoro di squadra. Il mio principale obiettivo sarà di lavorare sulla linea dei valori della Coldiretti regionale, che ha sempre tutelato con successo l’impresa, i soci e i consumatori».
Nel corso dell’assemblea, non sono mancati i ringraziamenti a Giovanni Benedetti, che per due anni e mezzo ha guidato Coldiretti Fvg nel ruolo di delegato confederale con i poteri di presidente.
Presenti il direttore regionale Cesare Magalini, i vertici territoriali, con i presidenti e i direttori, si è anche proceduto all’elezioni dei consiglieri che affiancheranno nel prossimo mandato Figelj. Si tratta di Cristiano Melchior, Mattia Bertossi, Matteo Zolin, Marco De Munari, Angela Bortoluzzi, Corrado Greco e Alessandro Muzina. «Una squadra che esprime l’intero territorio regionale – sottolinea il presidente – e che ci consentirà di rappresentare al meglio le 13mila imprese associate a Coldiretti in Fvg».
Del resto, Coldiretti è la prima associazione di categoria di un comparto che somma oltre 222mila ettari di superficie agricola utilizzata, di cui 68mila cereali, 66mila prati permanenti e pascoli, 65mila colture industriali, quasi 29mila vite. Senza dimenticare gli allevamenti, con oltre 6 milioni di capi di avicoli, 1 milione di cunicoli, 267mila suini, 67mila bovini da latte. Il valore della produzione agricola regionale, stando a dati Ersa/Infocamere è pari a 1,35 miliardi (1,24 miliardi vegetale e animale, 0,07 pesca e acquacoltura, 0,04 silvicoltura e aree forestali).
Una regione “gigante” nell’agroalimentare, con il traino di produzioni distintive come San Daniele e Montasio e un fatturato di 3,9 miliardi e un record storico di esportazioni, 1,1 miliardi, nel 2021, come emerge da un report The European House-Ambrosetti. Il Fvg, ricorda il direttore regionale Magalini, «è quarto in Italia per il valore della produzione di vino certificato, 803 milioni, e quinto per quello agroalimentare, 359 milioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *